18 Ott

Chi è che attacca oggi il Valle_Roma 18 ottobre 2013

LA DESTRA ATTACCA IL VALLE

Fratelli d’Italia torna ad attaccare il Teatro Valle Occupato in una conferenza stampa tenuta il 15 ottobre, contemporaneamente alla presentazione pubblica del progetto artistico ALTRESISTENZE. 

È difficile rispondere nei contenuti: le note diffuse sono un appello giustizialista pieno accuse  generiche e di basso livello. È evidente la natura puramente politica dell’attacco

A farsi promotori della crociata contro l’esperienza del Teatro Valle sono infatti Fabrizio Ghera e Federico Mollicone, rispettivamente ex-assessore a Lavori Pubblici e ex-presidente della Commissione Cultura della Giunta Alemanno, responsabile di politiche culturali disastrose per i cittadini e gli operatori. Forse il contributo più rilevante di Federico Mollicone sul piano culturale è stato il Carnevale romano, imbarazzante kermesse di cavalli, fanfare e costumi d’epoca. Un teatrino di terz’ordine che ben esemplifica la colpevole incapacità della Giunta Alemanno di rilanciare Roma come capitale culturale europea.

Ci sarebbe da ridere ai toni invidiosi di Mollicone, che sui social network fa bella mostra di sé in costume di scena e ambizioni giovanili di attore mancato.

Ci sarebbe da ridere, ma siamo preoccupati. Perché l’estrema destra a Roma è pericolosa. Il partito di Fratelli d’Italia è la facciata ripulita di una galassia variegata che va da Casa Pound a Forza Nuova, da Militia a La Destra di Storace, che già aveva occupato l’Augustus per emulare da destra il Valle e finendo in festicciole private con fasci littori a decori. Da qui provengono i militanti neonazisti che hanno celebrato il funerale di Priebke con il saluto romano e minacciato la comunità ebraica. Tante organizzazioni ma un unico tratto comune: l’intolleranza, l’intimidazione, l’aggressione fisica.

Di quale cultura sono promotori i Fratelli d’Italia? Bene farebbero a lasciar in pace Pier Paolo Pasolini, il cui richiamo è un’appropriazione indebita. La destra di FdL è una destra omofoba e nazionalista che sostiene Putin e il fronte xenofobo e antieuropeista di Le Pen.

Esortiamo tutti coloro che si riconoscono nei principi democratici e antifascisti, antirazzisti e antiomofobi ad alzare il livello d’attenzione sulle provocazioni volte a delegittimare processi costituenti e di trasformazione.

 

, , , , ,

One Response to Chi è che attacca oggi il Valle_Roma 18 ottobre 2013

  1. federico mollicone 19 ottobre 2013 at 15:20 #

    Siete e rimarrete dei patetici ladri di polli. State scrivendo da un teatro pubblico abusivamente occupato che dovete restituire. Avete presentato una stagione talmente scadente che persino chi vi sostiene ha faticato a nascondere l'imbarazzo.

    Per quanto riguarda le nostre politiche culturali abbiamo riscoperto la Commedia dell'Arte, creato nuovi circuiti culturali nei musei e il Carnevale romano è la più grande manifestazione di cultura alta, popolare e gratuita che Roma abbia mai visto.

    Si vede che non avete letto Dumas, Madame de Stael, Goethe, Goldoni, Dickens. Il Carnevale romano è una festa internazionale gemellata nelle cinque edizioni con mezza Europa e quest'anno con Marsiglia, capitale della cultura europea 2013.

    Abbiamo rivoluzionato la cultura. Non lo diciamo noi, ma tutti i focus e i sondaggi di gradimento apparsi nel corso dei cinque anni, persino su Repubblica. La verità vi brucia, ma il tempo è scaduto. Pur essendo figli di papà…dovrete restituire il maltolto. Su tutto il resto non vi rispondo perché il livello di ignoranza politica è talmente abissale che fate solo pena. Godetevi gli ultimi giorni. Con disistima totale.
    Federico Mollicone

    PS: se censurerete anche questo lo pubblicherò comunque.

Lascia un commento

css.php