10 lug

I MAGNIFICI 5 | Cortometraggi | martedì 10 luglio ore 21.00

Teatro Valle Occupato

presenta

I MAGNIFICI 5

 

Mario Un pranzo con Ermanno Olmi

Cucito addosso di Giovanni La Parola

Dans la cour des grands di Annarita Zambrano

Terra di Piero Messina

Dell’ammazzare il maiale di Simone Massi

 

Martedì 10 luglio ore 21.00

INGRESSO CON SOTTOSCRIZIONE consigliata 5 euro

  A seguire incontro con gli autori

 

  L’ appuntamento con il meglio della scena dei corti approda sul grande schermo del Teatro Valle inaugurando il ciclo I MAGNIFICI CINQUE : una serata dedicata a cinque cortometraggi selezionati tra i migliori festival nazionali ed internazionali, per continuare a dare spazio e visibilità anche ad un linguaggio cinematografico troppo spesso snobbato dalle produzioni e dal mercato. Mario un pranzo con Ermanno Olmi , Cucito addosso di Giovanni La Parola, Dans la cour des grands di Annarita Zambrano, Terra di Piero Messina e Dell’ammazzare il maiale di Simone Massi siglano la collaborazione del Valle con un genere ed un linguaggio cinematografico che incontra sempre maggior seguito tra gli appassionati, e non solo.

MARIO
Un pranzo con Ermanno Olmi

(Italia 2009, 15′)  

Bologna, aprile 2008. Ermanno Olmi e Gian Luca Farinelli invitano al ristorante Mario Monicelli. Durante il pranzo, gli propongono di girare un mediometraggio le cui fasi di lavorazione saranno riprese, giorno dopo giorno, da un gruppo di allievi di Ipotesi-Cinema. Il film non si farà, quella che avrebbe dovuto essere la testimonianza viva d’uno stile e d’un mestiere non esiste. Resta la cronaca filmata dell’incontro. Restano l’ironica ritrosia, i dubbi e la voglia di fare, ancora, con cui Monicelli risponde al progetto.

Cusutu ‘ncoddu
Cucito addosso

(Italia 2012, 17′)

di Giovanni La Parola

con Filippo Pucillo, Giovanni Calcagno, Francesco Foti

In un piccolo feudo siciliano, alla fine dell’800, un gruppo di contadini affamati e inferociti insorge contro il proprietario terriero. A spadroneggiare e dirigere la rivolta c’è Salvo, il campiere, che vuole sostituirsi a quest’ultimo. Durante la rivolta Salvo decide di non uccidere Peppino, il sarto del feudatario, perché vorrebbe un magnifico abito aristocratico su misura. In un duello tra i due protagonisti, il sarto metterà in atto il suo antico disegno di vendetta.


DANS LA COUR DES GRANDS (fuori Scuola)

(Francia 2011,16’)

di Annarita Zambrano

Appena arrivata in un nuovo liceo Emma, 16 anni, è diventata il bersaglio di un gruppo di studentesse. Ogni giorno, dopo scuola, deve affrontare il cortile del liceo… sperando di riuscire ad attraversalo.

 

Terra

(Italia 2011, 23′)

di Piero Messina

con Giorgio Colangeli, Teresa Campus, Franco Bertuzzi, Giacomo Tarsi

“Abbiamo voluto raccontare la storia di un uomo nell’arco di una notte. Quella che trascorre su un traghetto che lo riporterà in Sicilia 30 anni dopo averla lasciata l’ultima volta. E’ un road-movie dove i personaggi stanno fermi su questa citta’ luminosa sospesa nel buio”.

Dell’ammazzare il maiale

Di Simone Massi

pastelli a olio su carta

(Italia 2011, 6’20’’)

Dell’ammazzare il maiale è l’ultimo elemento di una tetralogia dedicata da Simone Massi alla propria terra, le Marche, e alla civiltà contadina dei propri avi. Un lungo viaggio incominciato nel 2004 con Io so chi sono, proseguito con La memoria dei cani (2006) e Nuvole, mani (2009). È un capolavoro che non ha senso provare a raccontare, è un sogno, un ricordo impossibile, è la concretizzazione dell’inconscio collettivo della terra, degli uomini e le donne che la abitano…

Dell’ammazzare il maiale è il frutto di 15 mesi di lavoro e 2300 tavole realizzate con la tecnica del disegno con pastelli ad olio su carta. Oltre duemila tavole dunque, ognuna realizzata attraverso tre passaggi manuali senza l’aiuto di null’altro che il proprio occhio, all’abilità artigiana ed alla perseveranza contadina del suo autore.

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento

7ads6x98ycss.php