05 Ott

INTERNET BENE COMUNE o CATTURA E SORVEGLIANZA DELL’INTELLIGENZA COLLETTIVA? | Sabato 5 ottobre h.15:00

Sabato 5 ottobre h.15
Internet bene comune o cattura e sorveglianza dell’intelligenza collettiva?
Un appuntamento da non perdere con alcuni dei maggiori esperti di internet per fare il punto su una questione che ci riguarda tutti e che diventa sempre più centrale nella ridefinizione dei diritti, dei beni comuni e della democrazia. 


valle live di MediaLabValle

 

1276846_660329020645725_675297985_o

Internet sta acquistando sempre più importanza, diventando un campo di ridefinizione dei modelli socio-economici e di influenza sulla democrazia tale da aprire un campo di battaglia fondamentale per chiunque sia interessato al futuro della politica e dei diritti.

Le recenti rivelazioni di Snowden sulla sorveglianza pervasiva di massa operata dalla National Security Agency americana (NSA) e altre agenzie di sicurezza gettano una luce inquietante su come Internet possa essere usato come enorme strumento di monitoraggio, controllo e schedatura attraverso la raccolta continua di dati personali. La crescente importanza di aziende come Google e Facebook mostra come la Rete sia un nuovo territorio di frontiera i cui spazi vengono sempre più velocemente privatizzati al fine di ottenere posizionamenti strategici in un economia basata su un profitto creato gratuitamente dagli utenti di internet.

Allo stesso tempo la rete è utilizzata in maniera sempre crescente dai movimenti in tutto il mondo come strumento di autorganizzazione, progettazione politica dal basso e di democrazia partecipata. Comprendere le evoluzioni di Internet diventa quindi essenziale all’interno del dibattito sui beni comuni e per riformulare, diritti, libertà fondamentali e nuove forme di democrazia nel XXI secolo.

Programma

Ore 15:00
Federico Primosig attivista e filosofo modererà una tavola rotonda su “Internet come strumento di cattura dell’intelligenza collettiva e produzione di soggettività: potere, sorveglianza e Internet war” insieme a Franco Berardi Bifo che da anni è una delle più vivaci e interessanti voci provenienti dalle esperienze di movimento e medi attivismo e autore di libri come il recente “Oltre il futuro”, Carlo Formenti, caporedattore di Alfabeta2 e autore di importanti libri sulla net economy, Jeremie Zimmerman attivista dal gruppo francese La Quadrature du Net che si batte per la neutralità della Rete e l’accesso alla conoscenza (coautore, inoltre, di un recente fondamentale libro/conversazione con Julian Assange), Maurizio Lazzarato uno dei primi ricercatori a identificare negli anni ‘90 la trasformazione dell’economia dalla produzione di merci alla centralità di conoscenza e produzione di soggettività e oggi autore di influenti saggi come “la fabbrica dell’uomo indebitato” sulla crisi economica e dominio della finanza.

Ore 17:00
Si parlerà di “Diritti fondamentali e libertà nell’era di Internet: identità , cittadinanza e beni comuni” con il noto giurista Stefano Rodotà che nelle sue opere sulla costituzione ha sempre tenuto conto del ruolo di internet nella trasformazione del concetto stesso di diritti e autore del libro “Il diritto di avere Diritti” che propone una nuova forma di costituzionalismo nell’Era digitale; Evgeny Morozov che attraverso i suoi libri e i suoi articoli nelle più importanti testate internazionali , ha descritto polemicamente i potenziali rischi del diffondersi di internet per le democrazie e la loro connessione con nuovi meccanismi di profitto e di potere; Smari McCarthy uno dei protagonisti dell’innovativa esperienza islandese di scrittura della costituzione attraverso l’uso di internet dopo il crash finanziario del 2008 e uno dei volontari di Wikileaks. La tavola rotonda sarà moderata da Francesca Bria, ricercatrice esperta di Internet ed innovazione dal basso.

Ore 18:30
Seguirà una tavola rotonda su Il ruolo di Internet per i movimenti sociali, l’organizzazione dal basso e la partecipazione dei cittadini alla politica” a cui parteciperanno molte importanti esperienze politiche e di movimento italiane e internazionali quali la Costituente dei beni comuni, Laboratorio Acrobax, Movimento 5 Stelle, Partito Pirata islandese, La Citizen Foundation islandese, Movimento passe livre Brazil e il M15 spagnolo.
La tavola rotonda sarà moderata dal Teatro Valle Occupato.

, , , , , , , , , , , ,

3 Responses to INTERNET BENE COMUNE o CATTURA E SORVEGLIANZA DELL’INTELLIGENZA COLLETTIVA? | Sabato 5 ottobre h.15:00

  1. mirco 5 ottobre 2013 at 10:45 #

    https://www.facebook.com/NOInet

Trackbacks/Pingbacks

  1. Internet: bene comune o strumento di controllo? Video con intervista a Evgeny Morozov | Postille - 8 ottobre 2013

    […] Sabato 5 ottobre, si è svolto un momento di dibattito aperto al pubblico dove si è discusso di “Internet bene comune o cattura e sorveglianza dell’intelligenza collettiva?“.Semplificando, il messaggio che è emerso è le singole battaglie e campagne che la rete e i […]

  2. Internet: bene comune o strumetno di controllo? Video con intervista a Evgeny Morozov | Postille - 8 ottobre 2013

    […] Sabato 5 ottobre, si è svolto un momento di dibattito aperto al pubblico dove si è discusso di “Internet bene comune o cattura e sorveglianza dell’intelligenza collettiva?“.Semplificando, il messaggio che è emerso è le singole battaglie e campagne che la rete e i […]

Lascia un commento

css.php