10 mar

LABORATORIO ESPERIENZIALE | “Creatività e apprendimento” a cura di Simona Amendola | Domenica 10 marzo 2013

Domenica 10 marzo
9:30 | 13:30

Il primo laboratorio esperienziale di
V.A.L.L.E. (Viaggi Attraverso Linguaggi Liberamente Espressivi)
progetto pensato e coordinato dal tavolo dei soci fondatori.
Un progetto ampio che vuole analizzare e migliorare il rapporto che ad oggi intercorre tra le arti espressive e la scuola.

I laboratori esperienziali sulle arti espressive sono aperti ad adulti, insegnanti, genitori e operatori teatrali e offrono l’opportunità di essere parte attiva di un processo creativo, guidato da chi porta da anni le arti espressive nelle scuole. L’occasione per osservare, da dentro, ciò che accade quando si cerca qualcosa che ci faccia sentire più veri, autentici e presenti. Uno spazio a riscoprire l’arte di essere bambini.

 

EDUCAZIONE AL MOVIMENTO| “CREATIVITA’ E APPRENDIMENTO” a cura di Simona Amendola
La libertà e la scoperta di sé attraverso le arti espressive e il movimento. Come riconoscere e accompagnare un processo creativo nel percorso di crescita dei bambini.

 

einsteinLa creatività non è caratteristica specifica dell’arte, ma un abilità comune a tutti, una qualità innata, una funzione naturale dell’apprendimento.  I bambini imparano giocando e attraverso il gioco scoprono e sperimentano se stessi. Questo processo spesso dato per scontato è una parte importantissima della formazione, della storia, di ognuno di noi. La creatività non si insegna, si inventano contesti perché fiorisca in modo naturala, si tiene umida la terra perché l’albero cresca.
Questa cosa, apparentemente molto semplice, può essere così sottile da sfuggire anche ad occhi attenti. È necessario poter riconoscere i momenti, cogliere le occasioni che nello scorrere di un processo di crescita possono essere significative.
C’è uno spazio di osservazione, un ascolto, che favorisce questo processo.

L’infanzia è un momento della vita, ma è anche un modo speciale di stare al mondo.
Se si chiede a dei bambini molto piccoli di immaginare un cielo stellato e di scegliere una stella, si può rimanere incantati di fronte a tante piccole dita puntate verso il soffitto illuminato a neon, sentendo voci che gridano cose come “quella!! Quella lì, quella rossa!!” Una bambina una volta mi ha chiesto “Maestra, sei contenta di essere una bambina?” L’ascolto comincia dalla percezione di sé. Seguendo la linea naturale dello sviluppo, il movimento è la prima tappa.
Movimento, pensiero, sensazione e sentimento sono interconnessi in ogni azione o esperienza. Stare fermi quando si è molto felici è difficile, come agitarsi se si è molto tristi! Si può esprimere tutto attraverso il movimento quanto e a volte più che con le parole. L’infanzia è un momento in cui siamo “interi” e più facilmente integrati nel mondo.

Ognuno di noi è unico, quando si trova il proprio modo di esprimersi la vita diventa una festa, in cui raccontare storie, fantasticherie, sogni, alcuni dei quali , nel tempo, trovano la strada per diventare realtà. Se questa capacità non si sviluppa, o viene frenata, difficilmente un individuo sarà libero di scegliere la propria vita, condizionato dalla meccanicità a dal susseguirsi degli eventi. In questo senso l’Arte è per sua natura una resistenza all’omologazione, una naturale spinta verso la libertà.

Attraverso un percorso di giochi, osservazioni e confronti, esploreremo gli elementi di un processo creativo. Trovando ognuno qualcosa di sé in termini di consapevolezza. Il movimento è il filo conduttore di tutto lavoro. Non è richiesta alcuna esposizione, nel rispetto di tempi, stili e modalità di ognuno. Consigliati abiti comodi e caldi, tappetini coperte e… calzini antiscivolo!!

il laboratorio si svolgerà presso il Teatro Valle Occupato
per partecipare è necessario inviare una breve presentazione in forma di racconto a valle.ragazzi@gmail.com

per partecipare è prevista una quota di complicità di 10€ necessaria a coprire le spese di mantenimento dell’occupazione

 

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento

7ads6x98ycss.php