19 Apr

Rassegna “Sostanze Volatili” – 19 aprile 2012 h. 21 “BRIGANTI” Compagnia Berardi Casolari

19 APRILE 2012

h.21

BRIGANTI
scritto diretto ed interpretato da Gianfranco Berardi
assistenza alla regia e luci Gabriella Casolari
con la supervisione di Marco Manchisi
produzione Compagnia Berardi Casolari in collaborazione con Teatro Stabile di Calabria

spettacolo vincitore del concorso internazionale “L’altro Festival” – Lugano ed. 2005

Il progetto dal nome “Briganti” nasce nel febbraio 2000 attraverso un primo lavoro di ricerca prettamente storico-sociale. Studiando, leggendo e ricercando su libri di storia, su testi di autori contemporanei (uno fra tanti Tommaso Pedio) e documenti rinvenuti in biblioteche, è nata la volontà di descrivere attraverso la messinscena quelle emozioni e quelle atmosfere vissute in questa prima fase del lavoro. Il progetto infatti affronta le tematiche del brigantaggio meridionale post-unitario (1860-61). L’intero universo dei fatti narrati trae spunto da documenti storici di vicende realmente accadute e spesso tralasciate dalla storiografia ufficiale. A essi, però, si miscela il mondo della tradizione orale popolare non privo di spunti fantastici. Il testo trasforma in sogno realtà crudeli, ironizza su temi, nostro malgrado, ancora vivi, ponendo attenzione sulle radici “culturali” del problema, cercando di non cadere in una retorica politica.

A seguire INCONTRO
con Gianfranco Berardi e Attilio Scarpellini

A volte il fascino comincia dall’autore. Ed è il caso di Gianfranco Berardi, perché dire che è bravo e fisicamente attraente non basta a definire una persona in qualche modo unica per la sua capacità di affrontare la vita quotidiana con apparente scorrevolezza nonostante la grave menomazione che lo privò della vista poco prima dei vent’anni. In Briganti Gianfranco si mette alla prova ponendosi a fronteggiare una responsabilizzazione totale che coinvolge la sua vita e in particolare il periodo politicizzato della formazione, impegnato com’è a spartirsi nove personaggi, cambiando sessi, identità e dialetti per essere sé stesso, la madre, la propria ragazza, il prete che li sposa in una raffinatissima scena in cui lui si trastulla abilmente con le luci usando pure le torce.

Franco Quadri

programma completo di SOSTANZE VOLATILI

, , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

css.php