19 feb

Seminario di autoformazione su ELEMENTI DI CRITICA OMOSESSUALE di Mario Mieli | 19 febbraio | h. 17

Nei giorni dedicati all’amore e alla lotta…

Seminario di autoformazione su “Elementi di critica omosessuale” di Mario Mieli
(capp.1/2/5/6)

Totally open, partecipate!

Apri la mente | vivi il tuo corpo

58396_559871164036967_1981141712_n

 

 in preparazione al Festival…

Da Mieli a Queer
in programma dal 4 al 7 aprile 2013, è un progetto ideato da QueerLab e il Teatro Valle Occupato  in collaborazione con il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli.

Molto spesso si è ragionato di quanti spunti creativi e immaginari della teoria queer si potessero ritrovare in Mario Mieli. E di quanto fosse fertile e fervida non solo la sua personale immaginazione, ma il contesto folle del movimento glbti di allora. Il 12 Marzo 2013 saranno passati 30 anni da quando Mario scelse di uscire di scena. Un’occasione, una data, un momento per fare diverse cose insieme. La prima opportunità è costruire una storia del movimento, non chiusi dentro le polverose biblioteche ma con un lavoro collettivo. Costruirci una nostra versione di com’è andata l’esperienza di questo movimento invece di farcela raccontare dagli altri. E chiaramente un momento di formazione su Mario, sulle sue idee, sulla sua vita, sul suo immaginario. Il secondo asse può essere di certo quello del teatro: prendendo spunto da Mieli, dai suoi testi, ma ancor di più dalla sua biografia, l’idea è quella di costruire un percorso collettivo di ricerca, un laboratorio aperto alla sperimentazione, che agisca da collettore con altre esperienze artistiche da coinvolgere. Un teatro inteso come occasione per sperimentare dentro le parole, dentro l’esperienza del corpo, la poetica, l’immaginario. Il terzo elemento sarà quello della costruzione politica. Non basta tracciare un percorso degli ultimi 30 anni se non azzardiamo ad immaginare una visione ampia, coraggiosa e realmente rivoluzionaria per il nostro futuro. Il movimento glbti si sta spesso rilegando dentro la trincea, sacrosanta, del matrimonio gay e dell’adozione. Dobbiamo provare a immaginarci nuove vie di avanzamento, nuove pratiche, nuove intuizioni. Dobbiamo tornare a fertilizzare il movimento, fuori dalle contigenze di “gestione” dei problemi ordinari, con uno sguardo imprudente di un presente che riveli nuovi scenari. “Da Mieli a Queer” è promosso da: Queerlab Teatro Valle Occupato Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli

, , ,

No comments yet.

Lascia una risposta

css.php