26 Gen

TUTTO IL NOSTRO FOLLE AMORE @ Arti Vive Festival – 27 Luglio 2014

Tutto il nostro folle amore è un’inchiesta performativa modulare creata da alcuni artisti del Teatro Valle Occupato: occupare un teatro storico ha significato mettere in discussione non solo il sistema che ci ha mal governato in questi anni, ma anche la nostra stessa vocazione artistica individuale.

Tutto il nostro folle amore muove da una riflessione sulle ripercussioni che l’amore, la società e l’economia hanno sulle persone.

Ispirandoci ai Comizi d’Amore di Pierpaolo Pasolini, a quello straordinario ossimoro fra l’atto pubblico e la sfera intima, immaginiamo dei “momenti” in cui porre domande, aprire confronti, innescare condivisione.

Esploriamo i luoghi in cui ci invitano, intervistiamo le persone che li abitano, facciamo domande che ci toccano, perché siamo mossi più dal bisogno di porle, che di ascoltare le risposte. Attraversiamo i luoghi cercando in essi variabili modi di viverli, cambiando le destinazioni d’uso, il ritmo della presenza, il modo di guardare qualcosa che si crede di conoscere.
La sfida è quella di non mostrare, non recitare, non dimostrare bensì domandare, osservare, coinvolgere, ponendoci di fronte al nostro “pubblico” come persone più che come performers.

Dopo il Festival di Internazionale a Ferrara, the Others a Torino, Teatro Bene Comune a Modena, Teatro Pubblico Partecipato a Roma, Festival SenCity a Fermo, Wake up a Monaco, Manufatture Knos a Lecce, il progetto Tutto il nostro folle amore è stato invitato al festival Arti Vive di Soliera (Modena) il 27 luglio 2014, dove sono ospitati altri due progetti del Teatro Valle Occupato: la sessione #9 di Rabbia e il film Troppolitani Valle Occupato di Antonio Rezza, coproduzione dello stesso Teatro Valle Occupato.

No comments yet.

Lascia un commento

css.php