newhome

01 Lug

NAPOLI PER IL TEATRO VALLE OCCUPATO

Napoli per il Valle

LE LAVORATRICI E I LAVORATORI DELLO SPETTACOLO DI NAPOLI PER IL TEATRO VALLE OCCUPATO

Con la fine della stagione 2010 – 2011 si chiude l’anno nero dei lavoratori dello spettacolo e della cultura a Napoli e in Campania.

Ai tagli del governo centrale, si sono affiancati quelli del governo regionale, che ha ridotto fino al 70% i finanziamenti previsti dalla legge regionale approvata solo nel 2007 sul modello della “conservativa” legge ministeriale, e i pagamenti sono fermi da due anni.

Teatri e imprese riducono vertiginosamente produzioni e ospitalità, il comune di Napoli firma contratti per prestazioni artistiche con pagamento previsto a non meno di 36 mesi e come se non bastasse l’INPS nega ai lavoratori le indennità di disoccupazione.

Chiude il Teatro Trianon che riapre saltuariamente per ospitare non chiare manifestazioni.
Il Museo Madre, punto di riferimento dell’arte contemporanea internazionale, scompare dalle agende cittadine, e apre al pubblico per sole 4 ore al giorno, mentre il crollo della Domus dei Gladiatori di Pompei rivela il totale abbandono degli scavi archeologici più importanti del mondo.

E poi ancora, il regista Luca de Fusco viene nominato contemporaneamente, per conto della nuova giunta regionale, direttore artistico del Napoli Teatro Festival Italia e del Teatro Stabile di Napoli accentrando così due delle maggiori cariche direzionali in una sola persona.

La quarta edizione del Napoli Teatro Festival si apre da un lato con licenziamenti in blocco di lavoratori con contratto in corso e dall’altro con artisti e maestranze della scorsa edizione che attendono ancora il pagamento delle loro spettanze, così come il Teatro Stabile di Napoli annuncia la nuova stagione senza avere saldato la maggior parte delle compagnie ospitate nelle passate stagioni. La nuova programmazione del Teatro Stabile, per contro, presenta un cartellone che ricalca le caratteristiche dei teatri privati e che non rispetta il pluralismo artistico e culturale della città.

È su questo scenario che le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo di Napoli e della Campania si uniscono alle lavoratrici e ai lavoratori che occupano il teatro Valle in una durissima lotta di resistenza che vede coinvolto tutto il paese.

Lotta ai tagli e a una distribuzione delle risorse più equa e trasparente.
Lotta per i diritti dei lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura attraverso un adeguato sistema di garanzie sociali a sostegno del reddito per una professione che ha una natura precaria perché intermittente e stagionale.
Lotta per la riforma di un sistema chiuso, clientelare e assoggettato alla politica dei partiti, ormai prossimo al collasso, per predisporre di strumenti adeguati che accrescano la capacità di sperimentare, innovare e creare imprese che siano faro per la rivitalizzazione delle economie locali in declino, facilitando l’accesso al finanziamento e a una gamma appropriata di competenze.

Lotta per rivendicare l’esigenza di una formazione permanente indissolubile dal lavoro immateriale, nuovi spazi per la sperimentazione, una nuova progettualità che sostenga la nuova drammaturgia , la musica e la produzione libera e indipendente.
Lotta per riappropriarci della cultura come reale bene comune.
Per costruire un più ampio fronte di discussione che consenta l’unione delle varie categorie della creatività, intorno ad un progetto condiviso e per ripensare dal basso nuovi modelli di politica culturale.

Napoli, 28 giugno 2011

 

firmatari

  1. Pierpaolo Roselli
  2. David Power- attore
  3. Giulia Fusciacco
  4. Marina d’Arrigo
  5. Valeria Lucchetti -attrice
  6. Emanuele Valenti – attore, regista e direttore di Punta Corsara
  7. Andrea Contaldo
  8. Sergio Naddei
  9. Riccardo Veno – musicista
  10. Alessandra Calabrese
  11. Luisa Amatucci – attrice
  12. Tonia Garante – attrice
  13. Salvatore Caruso – attore
  14. Paolo Cresta – attore
  15. Gianni Lamagna
  16. Imma Villa – attrice
  17. Valentina Vacca – attrice
  18. Fabio Rossi – attore
  19. Francesca Giolivo – operatrice sociale
  20. Francesco Menna
  21. Antonio Calone – regista
  22. Orlando Cinque – attore
  23. Elena Cepollaro – attrice
  24. Luigi Esposito – direttore di scena
  25. Andrea de Goyzueta – attore
  26. Carlo Cerciello – regista
  27. Pietro Juliano – attore
  28. Manuela Schiano Lomoriello – attrice e regista
  29. Francesco de Goyzueta – assicuratore-Napoli
  30. Giulia Musciacco – attrice
  31. serenella tarsitanno – attrice
  32. Alessandra Asuni – regista
  33. Mariela Cafazzo
  34. Natalio Cepollaro – architetto
  35. Fabiana Sera – attrice doppiatrice
  36. Mario Gelardi – autore e regista teatrale
  37. Lorena Leone – danzatrice
  38. Alessandra Cutolo – regista
  39. lorenza di lella – traduttrice
  40. Bruno Tramice – attore
  41. David Pinto – attore
  42. Eduardo Di Pietro – studente
  43. Martina Liberti – attrice
  44. Raffaele Di Florio – regista
  45. Marina Cavaliere – attrice
  46. Francesca Puglisi – attrice
  47. Ivo Poggiani – Consigliere della VIII Municipalità di Napoli
  48. Rosa Sicignano – attrice-cantante
  49. Laura Celano -Traduttrice/relazioni pubbliche
  50. Alessandra Mirra – attrice
  51. Pasquale Ioffredo – attore
  52. Giovanna Di Mauro – project manager
  53. Marco Rossano – documentarista
  54. Antonio Marfella – attore.
  55. Marcello Vitale- musicista
  56. Aldo de Martino – Burattinaio
  57. Violetta Ercolano – Burattinaia
  58. Pierpaolo Pizza – tecnico del suono
  59. Riccardo Feola – attore
  60. Ilaria Ceci – operatore culturale ex staff Organizzazione e Produzione Napoli teatro festival (ed. 2008-2009-2010)
  61. Elide Apice – giornalista
  62. Wally Pituello – musicista.
  63. antonio d’andrea – sociologo
  64. Sergio Naddei – musicista
  65. Carmine Borrino – attore- autore.
  66. Luigi Sauro – ricercatore universitario
  67. Giuseppe Mastrocinque – attore
  68. Amedeo Messina – drammaturgo
  69. Salvatore Casaburi – scrittore
  70. Melania Balsamo
  71. Flavia Rossi – docente di materie letterarie e latino, scuola media superiore.
  72. Francesco di Buono – compositore/orchestratore
  73. Ramona Carnevale – attrice
  74. Margherita Mearelli – dipendente RAI
  75. Antonio D’Alessandro – studente/attore
  76. Gisella Szaniszlò – attrice.
  77. Silvia Montieri – attrice
  78. Giovanni Prisco Attore – regista
  79. Cristina Gardumi – attrice e artista visiva
  80. Monica Nappo – attrice
  81. Valia Santella – regista, sceneggiatrice
  82. Michele Mele – STABILE/MOBILE Compagnia Antonio Latella
  83. Rosario D’Angelo – attore
  84. Roberto Giordano – attore
  85. Maurizio Rippa – attore-cantante
  86. marina dammacco – organizzatrice
  87. mirko calemme – attore
  88. giuseppina cervizzi – attrice
  89. christian giroso – attore
  90. vincenzo nemolato – attore
  91. valeria pollice – attrice
  92. tonino stornaiuolo – attore
  93. giovanni vastarella – attore
  94. Brunella Giolivo – organizzatrice teatrale
  95. Maria Luisa Abbate, Santella – attrice, scrittrice, regista
  96. Paola Boccanfuso- allieva attrice
  97. Raffaele Mariniello – fotografo.
  98. Alessandro Errico – attore
  99. Renato Carpentieri – attore e regista
  100. Angela Tamburrino – attrice
  101. Rosalba Ruggeri – ufficio stampa teatro \ cinema \ editoria
  102. Giuliana Ciancio – project manager culturale performing arts
  103. Domenico Ingenito – studente
  104. Antonio Piccolo – attore, regista
  105. Gabriele Maria Guarino – impiegato
  106. Stefania Fasano – fisioterapista
  107. Diana Mascoli – pubblicitaria
  108. Alessandra D’Elia – attrice
  109. Peppe Papa – attore
  110. Valentina Spagna – avvocato
  111. Dario Maria Nicali – macchinista
  112. Marita D’elia – casting
  113. Marco francini – cantante autore
  114. Loredana Antonelli – attrice e video artista
  115. Pierpaolo Sepe – regista
  116. Gennaro Pasquariello – giornalista
  117. David Anzalone – attore
  118. Simona Di Maio – attrice
  119. Adriana Grosso – imprenditrice
  120. Daniela Fiorentino cantante- attrice
  121. Andrea Avagliano – attore
  122. Giulia Russo – docente precaria di matematica nei licei di milano
  123. Ciro D’Errico – attore
  124. Valerio Napoli – attore
  125. Emiliano Boga – fotografo
  126. Anna Chiara Iannone – graphic designer
  127. Luigi Mauriello – Web Content Manager
  128. Annapaola Brancia d’Apricena – costumista
  129. Monica Bauco – attrice
  130. Sarah Scognamiglio – organizzatrice teatrale
  131. daniela salernitano- costumista
  132. Stefano Amatucci – regista
  133. Giusy Crescenzo – regista
  134. Raffaele Grimaldi – compositore
  135. Alessandra Calabrese – attrice-mimo
  136. Serena Rinaldo – organizzatrice culturale

 

firme arrivate a napoliperilvalleoccupato@gmail.com fino alle ore 22 del 30 luglio 2011.

 

, ,

One Response to NAPOLI PER IL TEATRO VALLE OCCUPATO

  1. cut the rope 31 luglio 2011 at 15:40 #

    NAPOLI PER IL TEATRO VALLE OCCUPATO Teatro Valle Occupato Great goods from you, man. I’ve understand your stuff previous to and you are just extremely fantastic. I actually like what you have acquired here, really like what you are stating and the way in which you say it. You make it enjoyable and you still take care of to keep it smart. I can not wait to read far more NAPOLI PER IL TEATRO VALLE OCCUPATO Teatro Valle Occupato again from you. Thanks For Share .

Rispondi a cut the rope Click here to cancel reply.

css.php